"Outrush" has been released!

 

Available on http://www.abeatmanagement.com/site/index.php/it/kekko-fornarelli-trio

Kekko Fornarelli Trio

Kekko Fornarelli, piano & synth
Giorgio Vendola, contrabbasso
Dario Congedo, batteria

 

Primo concerto del nuovo disco "Outrush" al TEATRO FORMA di Bari
Nell'ambito della rassegna Nel Gioco del Jazz presso il Teatro Forma di Bari, Kekko Fornarelli presenterà il nuovo album insieme al suo Trio d'eccezione.
In occasione della serata, sarà ospite la voce di Roberto Cherillo per una delicatissima incursione musicale.

I biglietti sono in vendita a 15 euro presso la biglietteria del teatro e presso Centro musica, in Corso Vittorio Emanuele, 165 a Bari

Info prenotazioni e prevendite: 338/9031130

A proosito del nuovo disco "Outrush"
A quasi tre anni di distanza da Room of mirrors (Auand 2011), ecco il nuovo lavoro di Kekko Fornarelli, in uscita con Abeat records il 7 marzo. Forte del tour che in due anni lo ha portato a girare più di venticinque paesi tra Australia, Asia e tutta Europa, delle entusiastiche recensioni da parte di istituzioni del settore quali il The Guardian e il Financial Times, nonché delle migliaia tra copie vendute e download in tutto il mondo, Kekko Fornarelli torna a casa con questo nuovo lavoro: “Outrush”. La fuga all’interno del suo mondo. Complessità che arriva in maniera semplice, per colpire il pubblico al cuore, allo stomaco, prima che alla mente. Intesa alchemica di un trio che porta il jazz oltre i suoi confini.

Anteprime video su http://www.youtube.com/ watch?v=4ZZeIlHZL0Y
http://www.youtube.com/ watch?v=IROyKMMsdiE&sns=fb


Kekko Fornarelli Trio
Kekko Fornarelli, piano & synth
Giorgio Vendola, contrabbasso
Dario Congedo, batteria e percussioni

www.kekkofornarelli.com
https://www.facebook.com/kekkofornarellipage

“Dopo soli dieci minuti era più che chiaro che questo eccellente Trio avesse molto ma molto da raccontare[…] E’ quindi palesemente ovvia la ragione per cui questo Trio al contempo affiatato, riflessivo e visceralmente entusiasmante stia ottenendo consensi in tutta Europa.” - John Fordham, The Guardian - Trad.).