Recensione " Calligrafie" Folk Bulletin

 

Agàpi – Francesco Massaro, Rocco Nigro – Desuonatori 2013
Calligrafie – Dario Congedo & Nàdan – Desuonatori 2013
Il coordinamento di progetti musicali Desuonatori ha ideato una proposta di musica autoprodotta, per un’azione di rottura con la quale mettere distanza rispetto alle attuali logiche di fruizione musicale che, in nome di un mercato manipolato, hanno allontanato chi produce musica da chi la ascolta. E per avanzare una proposta di indipendenza da queste logiche, per riconquistare da parte del musicista la libertà di espressione riconducendo la produzione musicale alla sua natura di comunicazione e socializzazione, in nome di questo progetto idealista che, fino ad oggi ha visto l’uscita di sei dischi, nel 2013 sono stati pubblicati i primi due CD: Agàpi e Calligrafie.
Agàpi, di Francesco Massaro e Rocco Nigro, propone un repertorio di dieci brani quasi tutti originali, ispirati alla musica tradizionale salentina piacevolmente trasfigurata dall’interpretazione con clarinetto contralto e sax baritono (Massaro) e fisarmonica e violino a sonagli (Nigro). E’ stato registrato in parte nel corso di una notte in campagna – cosa che fa gradevolmente ascoltare anche un concerto di grilli e i versi di uccelli notturni -, e per il resto negli studi musicali Chora vicino Lecce. Di ascolto gradevole, avvolgente e soffice, suona con libertà melodie antiche, segnandole con accenti free-jazz, dissonanze, melodie e ritmi balcanici.
Calligrafie, di Dario Congedo & Nàdan, presenta otto composizioni originali arrangiate da Dario Congedo, eseguiti da una formazione che vede lo stesso Congedo, Luca Alemanno, Valerio Daniele, Giorgio Distante e Francesco Massaro alla batteria, synth, voce, basso e contrabbasso, chitarra acustica ed elettrica, tromba, sax baritono e clarinetto. Atmosfere decisamente jazz con suoni caldi un po’ ovattati ma non privi di suggestione, un ambiente un po’ nebuloso e malinconico che trascina l’ascoltatore nella profondità di stati d’animo.
In sintesi, musicisti raffinati per un progetto dal valore dirompente.
I CD, stampati in tiratura limitata in un packaging in cartone color ocra (un colore diverso identificherà le successive annate) su cui è raffigurato un animale immaginario (di Valentina Sansò), sono scaricabili liberamente dalla piattaforma Soundcloud su www.desuonatori.it . La scelta della gratuità non vuole assolutamente sminuire il valore della proposta, piuttosto aspira ad avvicinare all’ascolto. E a stimolare ragionamenti che in campo musicale possono fare la differenza.

Carla Visca

Agapi